I nostri progetti contro il Coronavirus in Uganda, per intervenire tempestivamente dove c'è più bisogno.
€ 20.052 donati su € 25.000 di traguardo
2 Donors

In Uganda, le conseguenze della pandemia e del lockdown hanno dato il via ad una pesantissima emergenza alimentare, sociale ed economica: la popolazione teme di morire di fame.

Nel contesto delle baraccopoli famiglie anche di 10 persone vivono in una singola stanza e non hanno di che sostentarsi. Prima del lockdown cercavano di sopravvivere vendendo cibo o vestiti al mercato, e ora non possono più contare neanche su quella minima fonte di guadagno.

La chiusura delle scuole rende la situazione ancora più grave: i bambini sono sempre chiusi in queste piccole stanze buie e non hanno più accesso al pasto quotidiano che offriamo nelle nostre scuole.

La popolazione è al collasso.


Per questo abbiamo istituito il Fondo Emergenza:

per intervenire tempestivamente dove c’è più bisogno.

Stiamo distribuendo a tutte queste famiglie pacchi alimentari di durata settimanale, che consentano a ciascuno di ricevere almeno un pasto al giorno. Per limitare la diffusione del virus, stiamo consegnando delle mascherine prodotte presso la nostra sartoria.

Un pacco per una famiglia di 6 persone contiene:

Questi ingredienti consentono di realizzare il posho (tipica polenta ugandese) da mangiare insieme ai fagioli (piatto povero ma molto nutriente che distribuiamo nelle nostre scuole). Le saponette serviranno a garantire maggior igiene a tutta la famiglia e le mascherine a proteggersi dal Covid-19.

 


Insieme possiamo fermare l’emergenza nell’emergenza:
  • Con € 13 garantisci cibo e mascherine a 1 famiglia ugandese
  • Con € 26 garantisci cibo e mascherine a 2 famiglie ugandesi
  • Con € 52 sostieni una famiglia per un mese

Prima di salutarci

Richiedi il nostro magazine "Solidarietà per la pace". Compila qui il form e ricevilo subito via email!