A causa della crisi socioeconomica innescata dal Covid-19 in Uganda, diverse case di cura di Kampala che si occupano di bambini disabili abbandonati si sono trovate in grave difficoltà.

€ 20.418 donati su € 24.600 di traguardo
1 Donors

A causa della crisi socioeconomica innescata dal Covid-19 in Uganda, diverse case di cura di Kampala che si occupano di bambini disabili abbandonati si sono trovate in grave difficoltà. Queste carehomes, infatti, sono gestite da volontari e vengono supportate unicamente da fondi provenienti da istituzioni ugandesi. In questo periodo emergenziale non hanno più ricevuto aiuti e si sono trovate senza cibo a sufficienza per tutti i bambini che ospitano. La situazione di partenza era già molto critica e oltre al cibo mancano tutti i beni di prima necessità come pannolini, sapone, materassi, sedie a rotelle e bagni adeguati. I volontari sono allo stremo delle forze e non sanno per quanto potranno andare avanti.

 

 

Abbiamo deciso così di sostenere 10 case di cura, che ospitano un totale di 767 bambini in difficoltà, distribuendo loro i nostri pacchi alimentari, sedie a rotelle, materassi, coperte, pannolini, sapone, igienizzanti, distributori di acqua e molto altro. Continuiamo a stare al fianco di chi più è in difficoltà, portando avanti il nostro impegno di non lasciare indietro nessuno.