Il nostro scuolabus si è rotto e molti bambini non potranno tornare a scuola!

€ 44.250 donati su € 83.000 di traguardo
35 Donors
Finalmente in Uganda il nuovo anno scolastico è iniziato dopo quasi due anni di lockdown. Purtroppo però per tanti studenti non sarà possibile tornare sui banchi di scuola poiché oltre 600 scuole, durante questo difficile periodo, sono rimaste chiuse definitivamente a causa dei gravi problemi economici causati dai lockdown. Una vera e propria emergenza educativa che sta mettendo drammaticamente a rischio il futuro di migliaia di bambini. Noi non possiamo restare indifferenti davanti a tutto questo: vogliamo fare tutto il possibile perché questi bambini abbiamo un posto sicuro in cui crescere e studiare, continuando così a contrastare l’analfabetismo e l’abbandono scolastico.

ll preside della nostra scuola Bishop Cipriano Kihangire Primary School, Emmanuel Kakuwa, ci ha mandato una comunicazione urgente in cui ci informa che il nostro scuolabus è fuori uso ed è necessario acquistarne uno nuovo al più presto. Lo scuolabus, infatti, è per tantissimi studenti l’unico modo per raggiungere la scuola, soprattutto per i bambini delle famiglie molto povere che abitano troppo lontano per andare a piedi. Parliamo di 240 bambini che vivono a 10km, anche 20 km, di distanza dalle scuole… una distanza troppo grande da percorrere ogni giorno a piedi per arrivare in classe. Ma non solo: abbiamo anche studenti che vivono nel carcere di Luzira insieme alle loro famiglie e anche per loro il servizio di scuolabus è fondamentale per poter frequentare le lezioni.

Oggi la BCK si sta organizzando attraverso il noleggio di bus pubblici da 45-50 posti, ma per poter portare a scuola tutti i bambini, i nostri autisti iniziano il giro dai villaggi di Kataza, Naguru e Butabika già alle 4 del mattino. Ecco che acquistare un nuovo scuolabus in questo momento diviene fondamentale per non lasciare a casa i nostri studenti e per poter riportare a scuola più bambini possibili!

“Sono Emmanuel, preside della scuola primaria Bishop Cipriano Kihangire, voluta da padre John. Vi scrivo perché abbiamo bisogno di aiuto. Il nostro scuolabus, che ogni mattina passava a prendere gli studenti più poveri e che abitano troppo lontano per raggiungere la scuola a piedi, è guasto e non può più essere riparato. Se non acquistiamo al più presto un nuovo scuolabus, questi piccoli saranno costretti a lasciare la scuola. Per favore, non abbandoniamo questi bambini, aiutateci a portarli a scuola! Grazie per tutto quello che potrete fare!

 

Il preventivo è di € 83.000 per l’acquisto di un nuovo mezzo con ben 51 posti, in grado di affrontare le strade dissestate dell’Uganda e di raggiungere tutti i bambini che ne hanno bisogno. Anche la più piccola donazione farà la differenza e tutti insieme potremo garantire ai bambini della primary uno scuolabus.