L’esperienza di Clara durante il lockdown

Mi chiamo Clara e frequento la Bishop Cipriano Kihangire. Questa quarantena mi ha fatto vivere molte esperienze, sia positive che negative.

Un giorno mi sono svegliata nel cuore della notte e ho sentito mia nonna che piangeva. Quando mi sono svegliata ero davvero spaventata al pensiero di cosa stesse succedendo, e quando ho chiesto a mia nonna cosa fosse accaduto in un primo momento si è rifiutata di parlarne, ma io ho insistito perché volevo sapere cosa la stava preoccupando. A quel punto ha accettato, e mi ha detto che la vita è diventata davvero difficile per lei.

Io le ho detto: “Noi siamo qui al tuo fianco, non ti abbandoneremo. La nostra mamma non c’è più, ora noi siamo i tuoi figli, siamo tutto per te. Noi siamo felici con quel poco che Dio ci dona, e con quello sopravvivremo”. Le ho anche detto che lavorerò duramente e a quel punto mi ha sorriso, e ciò mi ha resa felice e mi ha fatto sentire forte.

Ho imparato molto durante questo lockdown. Prima di tutto, non mi sono mai resa conto di quanto mia nonna faccia fatica a prendersi cura di noi: il lockdown me lo ha fatto capire. In secondo luogo, ho imparato che nella vita non bisogna mai arrendersi, in qualsiasi situazione tu sia, bella o brutta. Ho anche imparato che avere al proprio fianco qualcuno in momenti di sofferenza è una benedizione.

Prego che il Corona abbandoni il mondo, così da poter tornare a scuola.

Post correlati

  1. Costruzione refettorio

    Alla BCK Nursery e Primary manca un luogo sicuro e pulito dove i bambini possano consumare il loro pasto: questo li espone ad un alto rischio di contrarre malattie. Inoltre, vista l’emergenza Covid-19 è necessario costruire nuove classi per rispettare il distanziamento sociale. Per questo abbiamo progettato un edificio polifunzionale che abbia al piano terra un refettorio e al primo piano 8 classi nuove.
    • 54.051€Raccolti
    • 303.709€Obiettivo
    • 69 GiorniAl termine
  2. Ristrutturazione cucine e bagni secondary con Biogas

    Alla BCK Secondary abbiamo la necessità di ristrutturare le vecchie cucine. Il metodo di cottura tradizionale a legna verrà convertito in un sistema a basso impatto ambientale: il biogas. L’utilizzo di energia rinnovabile permetterà così di contrastare il disboscamento. Inoltre, verrà offerta agli studenti una formazione specifica su questi temi.
    • 9.300€Raccolti
    • 29.000€Obiettivo
    • 69 GiorniAl termine
  3. Education sponsorship program (progetto borse di studio)

    Attraverso il programma ESP Fondazione Italia Uganda offre ogni anno l’opportunità di studiare presso le scuole BCK a centinaia di giovani ugandesi.
    • 180.133€Raccolti
    • 306.867€Obiettivo
    • 70 GiorniAl termine